Unioni civili e Chiesa: deputata scrive al Papa

Unioni civili e Chiesa: la deputata di Forza Italia, Nunzia De Girolamo, ha recentemente scritto una lettera al Papa, missiva che è stata pubblicata sul giornale Il Mattino e che ha molto fatto discutere in quanto ha affrontato un tema molto attuale (e molto delicato) che è quello delle unioni civili.

Unioni civili e ChiesaSposata ‘solo’ in Comune e non in Chiesa, la De Girolamo ha sollevato un problema attuale ed importante, che è quello relativo all’impossibilità di fare da madrina di battesimo alla nipotina proprio in quanto non ha il sacramento del matrimonio. Il rifiuto del vicario del vescovo e parroco di Benevento ha sollevato la questione, e così la deputata ha scritto al Papa in merito al rapporto tra unioni civili e Chiesa ed in merito ai sacramenti: “Le devo confessare che quel diniego mi ha fatto molto male. Credo che la mia situazione sia comune a migliaia di persone alle quali oggi viene vietata la concessione dell’Eucarestia soprattutto se separate o divorziate”, ha scritto nella missiva la De Girolamo, aggiungendo inoltre di essere confusa e disorientata e di non riuscire a comprendere, a questo punto, cosa siano e che valore abbiano i sacramenti e quanta ipocrisia si possa celare dietro a comportamenti come quello che le è stato riservato.

One Response

  1. Renato Riccioni Reply

Leave a Reply