Papa contro veggenti, i presunti profeti del futuro

Papa contro veggenti: nella messa che si è tenuta in Vaticano, in questi giorni, al rientro dalla sua visita nell’isola greca di Lesbo – dove si è molto prodigato per mostrare la sua solidarietà ai migranti – il Pontefice Francesco si è soffermato in particolare su alcune categorie di ‘mestieri’ che potrebbero essere considerati poco seri soprattutto perché contro la cristianità.

Papa contro veggentiStiamo parlando in particolare delle parole rivolte dal Papa contro veggenti: il Pontefice, riferendosi in particolare ai veggenti, ai cartomanti ed a tutti coloro che ‘sfruttano’ false verità per raggiungere un loro scopo per lo più economico, ha puntato il dito conto questi presunti profeti del passato, del presente e del futuro.

Queste persone sono pericolose, secondo Papa Francesco, non solo perché non perseguono la via del cristianesimo – sono, quindi, non cristiani – ma anche perché, con la loro verità ingannevole portano ad un cammino insidioso ed altrettanto ingannevole e sono, quindi, delinquenti da evitare.

Presunti maghi, cartomanti, veggenti, come Vanna Marchi e il mago Do Nascimiento sono da evitare:  “chi non entra nel recinto delle pecore per la porta è un ladro e un brigante”: con queste parole Papa Francesco esprime tutto il suo disappunto nei confronti di veggenti e non solo.

Leave a Reply