Papa e divorziati, arriva la telefonata del Pontefice

Papa e divorziati: è giunta inaspettata la telefonata del Pontefice al diacono Paolo Tassinari, che da anni lavora ad un progetto che coinvolge le persone divorziate pronte a portare avanti una nuova unione. Un progetto probabilmente fino ad oggi non conosciuto da Papa Francesco che, in seguito ad una lettera inviata proprio dallo stesso diacono al Pontefice qualche settimana fa, ha deciso di portare la sua testimonianza di fiducia e di comprensione.

Papa e divorziatiIl progetto portato avanti da Paolo Tassinari ha un’età di 6 anni: il diacono si impegna da molto tempo affinché le persone separate e divorziate non vengano considerate alla stregua di persone ‘non normali’ o alle quali non possa essere concessa l’emozione di una nuova unione. Potersi risposare davanti a Dio è per queste persone il desiderio più grande, e proprio per questo motivo Paolo Tassinari aveva inviato una lettera a Papa Francesco affinché prendesse in carico questo progetto  chiedendo udienza in Vaticano.

E la telefonata del Pontefice non si è fatta attendere: “Erano circa le 12.30 di sabato 30 gennaio, quando mi è squillato il cellulare. Sento una voce che fa: pronto, è il diacono Paolo Massinari? – racconta il diacono – Io allora lo correggo e dico: no, Tassinari, con la T. E la voce allora fa: buongiorno, sono il Papa. Io dico: cos’è uno scherzo? E lui: no no, non sono mica un fantasma…”.

Il Santo Padre ha poi aggiunto che avrebbe ricevuto il diacono nell’Aula Nervi in occasione di une delle udienze generali.

Leave a Reply