Mea culpa Papa: “Chiedo scusa per offese cattolici verso cristiani”

Mea culpa Papa: nel corso della celebrazione ecumenica che si è tenuta nella Basilica di S. Paolo in occasione dei Vespri, il Pontefice ha chiesto perdono a Dio per le offese che i cattolici hanno fatto agli altri cristiani e per i loro comportamenti decisamente non evangelici. Un giorno importante, quello in cui la Chiesa fa la sua celebrazione della conversione dell’Apostolo delle genti, in un’occasione che sembra unire rappresentanti di varie confessioni religiose, tra cui ortodossi, anglicani ed altri.

Mea culpa PapaIn questa occasione, il Santo Padre esprime il suo mea culpa invitando i fedeli a fare lo stesso: ed è proprio in quello che è considerato l’Anno Giubilare della Misericordia che il Santo Padre, sottolineando e ricordando le differenze e particolarità che separano la confessione cattolica dalle altre, ha ricordato che è necessario riconoscere “con gioia che all’origine della vita cristiana c’è sempre una chiamata il cui autore è Dio stesso. Possiamo progredire sulla strada della piena comunione visibile tra i cristiani non solo quando ci avviciniamo gli uni agli altri, ma soprattutto nella misura in cui ci convertiamo al Signore, che per sua grazia ci sceglie e ci chiama ad essere suoi discepoli”. Una missione, nel mea culpa Papa, in cui è necessario diventare una cosa sola affinché il mondo abbia di nuovo fiducia nella fede.

Leave a Reply